Flashback_sound 2016. nuovo sincretismo

flashback_sound

FLASHBACK in ragione del proprio carattere di inclusività si propone quest’anno di indagare la tradizione e le evoluzioni della musica “popular”.
 Questo tipo di musica presenta delle caratteristiche fondamentali di relazione con l’evoluzione della cultura di un paese e vede le proprie origini nella preistoria. Caratteristiche sincretiche ne sono: la profonda relazione con la cultura nazionale, la loro funzione di aggregante sociale, le contaminazioni fra culture.

GIOVEDì 3 NOVEMBRE ORE 18.30 | H. 6.30 PM
DUO TRILLIUM
EDMONDO TEDESCO – FEDERICO MARCHESANO
Il duo presenta un repertorio che ha come  il filo conduttore il minimalismo americano. Dalla figura rivoluzionaria di Terry Riley a Roscoe Mitchell spingendosi ad incontrare i Sonic Youth.
The duo has a repertoire that has as main theme the American minimalism. From the revolutionary figure of Terry Riley and Roscoe Mitchell to the Sonic Youth.

14902862_1939127326314471_5434805139906504271_o

VENERDì 4 NOVEMBRE ORE 18.30 | H. 6.30 PM
MALARTAN
Donata Guerci, Umberto Cariota, Beppe Rigotto, Renato Morabito, Massimo Lajolo.
Musica irlandese e bretone | Irish and Breton Music

DOMENICA 6 NOVEMBRE ORE 12 | H. NOON
DUO FRANCESCA ODLING – DORA FILIPPONE
Il duo propone un excursus che parte dal barocco fino ad arrivare al primo novecento. Nell’esecuzione sono utilizzati flauti, chitarre, mandolini, tiorbe e liuti antichi e moderni.
The duo offers an excursion that starts from the Baroque up to the early twentieth century. In the performance they use flutes, guitars, mandolins, lutes theorbos both ancient and modern.

image

Annunci

FLASHBACK 2016 | nuovo sincretismo


FLASHBACK 2016

l’arte è tutta contemporanea
IV edizione | Il nuovo sincretismo
3 – 6 novembre 2016 | Pala Alpitour | Torino

Il programma della IV edizione propone una riflessione sul NUOVO SINCRETISMO ovvero l’incontro fra culture ed epoche diverse, che genera mescolanze, interazioni e fusioni fra elementi culturali eterogenei che si verificano soprattutto in seguito a grandi migrazioni di popoli o a espansioni egemoniche. Essendo FLASHBACK una manifestazione che si relaziona con la contemporaneità non può non cogliere gli stimoli che l’attualità fornisce quotidianamente e dunque assume il sincretismo come parola-chiave per capire la trasformazione che sta avvenendo in quel processo di globalizzazione e localizzazione che coinvolge, sconvolge e travolge i tradizionali modi di produrre cultura, consumo, comunicazione. Così la cultura non è più vista come qualcosa di unitario, che compatta e lega tra loro individui, sessi, gruppi, classi, etnie: bensì è qualcosa di molto più plurale, decentrato, frammentato e anche conflittuale. Sincretismo dunque come progetto antropologico: ovvero come un mix di codici che ricombinando le differenze artistiche, sociali, etniche ne mostrano la vera ricchezza. La parola chiave di questa IV edizione di FLASHBACK e del suo ricco programma culturale è dunque NUOVO SINCRETIMO. Attraverso talk, mostre, videoproiezioni e performance musicali si svilupperà la riflessione sulla differenza e la contaminazione come risorsa ed arricchimento.