Flashback 2013. l’enigma del tempo

L’enigma del tempo
Fra fisica, filosofia e arte, indagando la concezione del tempo

Lo spazio dell’arte è quello della verticalità, lo sbaglio è la volontà di spostarsi orizzontalmente e ancor più il desiderio di imprimere un’accelerazione. GDD

FLASHBACK utilizza il passato per ricreare il presente, dimostrando che l’Arte sfugge alle logiche dell’obsolescenza programmata che, fissando dei limiti temporali, vuole decretare cosa è “di moda” e cosa non lo é, in modo da giustificare sempre e comunque l’entrata sul mercato della novità.
Lo scopo di questa manifestazione è di conseguenza quello di allontanare il concetto di antico da quello di “Passato” sottolineando che ogni opera d’arte è contemporanea, vivente: un corto circuito nelle certezze estetiche e iconografiche del pubblico.

FLASHBACK, come opera vivente, nasce dall’idea di costruire un ATLAS, una manifestazione che sia di “cultura visiva”.

Aby Warburg dedicò gli ultimi anni di vita a un sogno: Mnemosyne, un progetto, un arsenale nel quale le icone si contagiano a vicenda. Corpi e gesti transitano dalla classicità alla contemporaneità, cancellando ogni antitesi tra le epoche. Si infrangono gerarchie; si spezza la logica dello sviluppo cronologico lineare. Grazie a un montaggio “pre-cinematografico”, momenti del passato e del presente vengono tessuti insieme.

 

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...